CONTRADDIRSI 自相矛盾

zixiangmaodun

自相矛盾

zì xiāng máo dùn

Contraddirsi

Durante il periodo degli Stati Combattenti (453-221 a.C.) c’era un mercante di armi dello stato di Chu (chǔ guó 楚国) specializzato nella vendita di lance e scudi.

Un giorno, il mercante si trovava in una strada gremita di persone e si mise a vendere i suoi prodotti. Prese la sua lancia (máo 矛) e rivolgendosi agli avventori, iniziò ad elogiarne le qualità: “La mia lancia è la cosa più affilata su questa terra. E’ in grado di perforare qualsiasi cosa, anche lo scudo più forte!”

La folla si fece sempre più fitta intorno a lui. Il mercante quindi, mostrò uno dei suoi scudi (dùn 盾) e iniziò a promuoverlo: “Ammirate lo scudo più famoso del mondo! Questo è il più resistente sulla terra. Niente lo può scalfire, nemmeno la lama più affilata!”.

Sentito questo, le persone presenti iniziarono a ridacchiare e una di loro chiese: “Stando a quello che dici, nulla fermerebbe la tua lancia, che può penetrare attraverso il più resistente scudo al mondo. Mentre il tuo scudo, è il più forte, bloccherebbe qualsiasi lancia. Cosa succederebbe se si provasse la tua lancia contro il tuo scudo?”.

Il mercante rimase senza parole, raccolse le sue cose e se ne andò.

Questo chengyu, il cui significato letterale è “la propria lancia contro il proprio scudo”, è oggigiorno utilizzato metaforicamente per descrivere le contraddizioni nelle azioni o parole di qualcuno.

Video: 自相矛盾

Fonti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *